La locandina del film "17 anni (e come uscirne vivi)"

17 anni (e come uscirne vivi)

The Edge of Seventeen

Nadine (Hailee Steinfeld) e Krista (Haley Lu Richardson) sono migliori amiche, non si separano mai e cercano insieme di cavarsela nel crudele mondo del liceo. Quando Nadine scopre che Krista sta frequentando segretamente suo fratello (Blake Jenner), qualcosa si rompe nel loro rapporto. Nel giro di poco tempo diventeranno acerrime nemiche.

L’esordio alla regia di Kelly Fremon, più che un classico racconto di formazione, è un film dolceamaro sull’adolescenza, età complessa che al cinema è stata raccontata in tutte le salse. Non manca una certa furbizia e alcuni dialoghi sono troppo costruiti a tavolino, ma il film dimostra una discreta freschezza e racconta situazioni credibili e con cui è facile immedesimarsi. A funzionare è soprattutto la caratterizzazione dei personaggi, a partire da una protagonista che ha convissuto la sua vita con un fratello totalmente opposto a lei – bello, di successo e sicuro di sé – e per sopravvivere si è sempre appoggiata a un’amica che finirà per “tradirla”… come spesso succede. Le insicurezze di Nadine sono ben trasmesse dalla buona prova di Hailee Steinfeld, mentre gli attori di contorno non sono sempre all’altezza, fatta eccezione per il professore interpretato da Woody Harrelson. La regia poteva essere un po’ più incisiva, ma nel complesso trattandosi di un’opera prima ci si può tranquillamente accontentare.

Nei cinema

In TV

In streaming