La locandina del film "A letto con il nemico"

A letto con il nemico

Sleeping with the Enemy

Una scena di "A letto con il nemico"

La giovane Laura Burney (Julia Roberts) decide di fuggire da un matrimonio insostenibile: finge di annegare durante una gita in barca e si crea una nuova identità. L'incontro con Ben (Kevin Anderson) le ridà speranza nell'amore, ma il marito (Patrick Bergin) torna a perseguitarla.

Thriller noioso e prevedibile, tratto dall'omonimo romanzo di Nancy Price e creato ad hoc per sfruttare la notorietà di Julia Roberts, reduce da Pretty Woman (1990) di Garry Marshall. Inutili pretese di riflessione sulla piaga della violenza domestica e colpi di scena telefonati; e la follia del personaggio interpretato da Bergin (unico elemento che poteva suscitare un barlume d'interesse) è sfruttata maldestramente attraverso stereotipi (occhi strabuzzati, una mania dell'ordine che dovrebbe simbolizzare l'ossessione del controllo) e un voyerismo irritante (la macchina da presa che indugia sui violenti rapporti sessuali). Finale inutilmente tirato per le lunghe. Sceneggiatura di Ronald Bass, musiche di Jerry Goldsmith.

Nei cinema

In TV

In streaming