La locandina del film "Battleship"

Un attacco alieno rischia di compromettere la vita sulla terra, così interviene la Marina dell'esercito americano affidando all'Ammiraglio Shane (Liam Neeson ) la guida delle operazioni delle navi da guerra, comandate dal fidanzato di sua figlia, l'ufficiale Alex Hopper (Taylor Kitsch), e da suo fratello maggiore, l'ufficiale comandante Stone (Alexander Skarsgård).

Trasposizione sul grande schermo del gioco Hasbro Battaglia navale, è un kolossal fantascientifico d'azione alla larga da qualsiasi pretesa di verosimiglianza, senza velleità realistiche o la volontà di aderire a un genere con coerenza strutturale e formale. Ironia ed eccessi sono gli unici due fari di un'operazione al ribasso e alla lunga finiscono col risultare innocui, slavati e col dar vita a un letargico nulla di fatto: il citazionismo di bassa lega fa capolino in diversi punti, anche a costo di stridere con la “narrazione”, e l'insieme non è niente di più che un carrozzone ludico ma terribilmente privo di coinvolgimento da parte dello spettatore. C'è qualche discreto elemento tecnico (il buon sonoro), ma non si evitano quasi mai le zavorre di una spettacolarizzazione tronfia e gratuita.

Nei cinema

In TV

In streaming