La locandina del film "Brancaleone alle crociate"
Una scena di "Brancaleone alle crociate"

Brancaleone da Norcia (Vittorio Gassman) e la sua sgangherata armata viaggiano spediti verso le crociate, alla conquista del Santo Sepolcro.

In questo secondo capitolo, tentativo di bissare l'incredibile successo del primo, Brancaleone parla con la morte, con la luna e con sé stesso. Probabilmente più intimista rispetto al film precedente, Brancaleone alle crociate soffre questi intermezzi monologati che rischiano di interrompere il flusso di azioni e battute. Per il resto, la struttura della commedia picaresca è la medesima: Brancaleone si trascina dietro altri disgraziati, questa volta verso la Terra Santa. L'unica conferma nel cast è Vittorio Gassman (che grazie a questo ruolo vincerà un premio al Festival di San Sebastián), per il resto le new entry sono tantissime e prestigiose: su tutti Paolo Villaggio, Stefania Sandrelli e Gigi Proietti (che interpreta completamente mascherato e irriconoscibile anche la morte). Nonostante una rinnovata galleria di personaggi ben caratterizzati, l'amalgama del gruppo non convince fino in fondo. Restano comunque delle trovate molto divertenti, come il rapporto che il gruppo intrattiene con il lebbroso che li segue o il faccia a faccia tra i due Papi.

Nei cinema

In TV

In streaming