La locandina del film "Brutti e cattivi"

Il Papero (Claudio Santamaria), Ballerina (Sara Serraiocco), il Merda (Marco D'Amore) e Plissé (Simoncino Martucci) sono quattro rapinatori carichi a mille per il colpo che sperano possa cambiare le loro vite. Il primo è senza gambe, la seconda senza braccia, il terzo un tossico, quarto è un nano rapper e scassinatore.

Cosimo Gomez esordisce con una sceneggiatura con la quale aveva clamorosamente vinto il Premio Solinas alcuni anni prima e realizza un film fumettistico e caricaturale con protagonisti dei disabili, freak monchi, osceni, deturpati, lontani da qualsiasi raffigurazione pietosa e dotati di una vena criminale e di una volgarità estreme e sfacciate. Le premesse colorate e sopra le righe avrebbero potuto destare interesse e dar vita a un prodotto grezzo e originale, ma il film è un disastro senza appello: una sorta di graphic novel dai toni saturi e sgargianti che si limita ad accumulare storpiature linguistiche e fisiche di ogni tipo, volgarità assortite e gag trivialissime, perdendo per strada non solo il disegno psicologico dei personaggi ma anche la godibilità o per meglio dire la semplice, basica funzionalità del racconto. Tutto è così zeppo, dalle caratterizzazioni alle scenografie, da risultare tossico e asfissiante, sia che si parli della psicologia dei personaggi che della messa a punto degli spazi in forma di storyboard la sensazione è quella di ritrovarsi davanti un pestilenziale incrocio tra Wes Anderson, Ettore Scola e Quel nano infame. Senza contare che, a fronte di queste premesse tutt'altro che entusiasmanti, il film, superata la metà, butta al macero la prima riuscendo a fare anche di peggio in termini di scrittura ed evoluzione di una vicenda già fiacca e malferma, negando un arco di trasformazione ai personaggi come fossimo in un cortometraggio venuto male e rintanandosi una volta di più nel trash di grana grossissima, puro e semplice, senza scarti né scatti ulteriori. Presentato nella sezione Orizzonti di Venezia 2017.

Nei cinema

In TV

In streaming