La locandina del film "Easy – Un viaggio facile facile"

Easy – Un viaggio facile facile

GENERE:

Commedia

NAZIONE:

Italia, Ucraina

Anno:

2017

Durata:

91 min

Formato:

col

Isidoro detto Isi (Nicola Nocella) – ma da leggere anche come l’aggettivo inglese easy, come eloquentemente suggerisce il titolo – è un ragazzo sovrappeso e dipendente dagli psicofarmaci con un passato da pilota automobilista di successo. Il fratello (Libero Di Renzo) lo convince a guidare un carro funebre fino in Ucraina per portare nel paese il cadavere di un operaio morto nel suo cantiere e del quale vuole sbarazzarsi…

L’esordio del regista riminese Andrea Magnani, presentato al Locarno Festival 2017, è un sorprendete e curioso road movie con un personaggio goffo e imbalsamato, una sorta di candido cartone animato costretto a intraprendere un viaggio verso un mondo a lui estraneo; una galassia aliena che sarà però in grado, attraverso mille peripezie, di concedergli una nuova e insperata forma di vitalità. Il materiale narrativo alla base del film è piuttosto incerto ed esiguo e nella seconda parte si indugia in più di qualche passaggio a vuoto, tra sequenze ridondanti e inserti meno ispirati, ma è ammirevole il modo in cui questo piccolo film italiano riesce raccontare il silenzio e la diversità, la solitudine e un’Europa dai confini sempre più labili e sbriciolati, ricreati attraverso una sorta di improbabile e buffo western dell’anima (il protagonista a un certo punto proseguirà con cavallo e cassa da morto alla Django al seguito). Notevole, al netto di qualche scenetta comica poco riuscita, anche il lavoro visivo sulle immagini in campo lunghissimo e sui paesaggi ucraini, che rispecchiano perfettamente la frattura tra lo spazio siderale e la sua immensità stritolante e i personaggi piccoli piccoli che lo abitano: un disagio poetico e stralunato non da poco. Ottimo Nocella, ingrassato di venti chili per il ruolo. Barbara Bouchet è la madre del protagonista.

Nei cinema

Dal 31 agosto 2017

In TV

In streaming