La locandina del film "Escape Room"

Sei ragazzi vengono invitati a partecipare a una Escape Room, con in palio un ricco premio in denaro: una volta chiusi nella stanza, quello che sembrava essere un semplice gioco si trasforma in una trappola mortale.

Puzzle movie con in palio un premio da 1000 dollari, Escape Room è un arzigogolato intrigo che costruisce, per i personaggi e per gli spettatori, un giochino a scatole cinesi in cui gli eventi e le situazioni di pericolo si moltiplicano incessantemente, in un andirivieni di trovate tanto sensazionalistiche quanto sterili e già viste. Mancano totalmente la forza e le idee per innovare un genere già ampiamente spremuto e logoro e il risultato è un b-movie che ondeggia sbilenco e anonimo per tutta la sua durata. Il riferimento del quale si vorrebbero replicare dinamiche ed esiti è indubbiamente la saga di Saw - L’enigmista, ma sia sul fronte dello splatter che su quello degli indizi, è tutto derivativo e di riporto. La confezione, dal punto di vista visivo e produttivo, potrebbe anche essere sufficiente, ma l’originalità latita palesemente e il finale gioca malamente d’accumulo, raschiando il fondo del barile e smarrendo la bussola in un tripudio di rivedibili e pirotecniche strizzate d’occhio.

Nei cinema

Dal 14 marzo 2019

In TV

In streaming