La locandina del film "The Next Three Days"

Lara Brennan (Elizabeth Banks) viene incarcerata con l'accusa d'omicidio. Il marito John (Russell Crowe), convinto della sua innocenza, farà di tutto per farla uscire di prigione.

Remake del francese Pour elle (2007) di Fred Cavayé, The Next Three Days è un thriller debole e fragile, del tutto convenzionale e mai sorprendente. Diverse le svolte poco credibili di una sceneggiatura piuttosto insulsa, a partire dalla metamorfosi del protagonista, da timido insegnante a giustiziere senza scrupoli, per arrivare alla delirante parte finale. Paul Haggis (Crash – Contatto fisico del 2004) conferma i suoi limiti e, nel vano tentativo di coinvolgere lo spettatore, punta su effetti stilistici pacchiani e su soluzioni musicali decisamente retoriche. Il cameo di Liam Neeson, nei panni di un esperto di evasioni, è uno dei rari momenti dignitosi di un lungometraggio in cui i difetti si affastellano uno sull'altro.

Nei cinema

In TV

In streaming