La locandina del film "Noi siamo tutto"

A causa di una grave malattia, la giovane Maddy (Amandla Stenberg) è costretta a vivere tra le mura domestiche, con la sola compagnia della madre e di un’infermiera. Non ha mai conosciuto il mondo esterno, ma la sua vita potrebbe cambiare con l’arrivo di un nuovo vicino di casa (Nick Robinson) che proverà a creare un contatto con lei.

Tratto dall’omonimo romanzo di Nicola Yoon, è un racconto di formazione con al centro una ragazza mai uscita di casa e che non sa cosa sia l’amore, e un coetaneo che potrebbe iniziare a scoprirlo insieme a lei. Così come nel testo di partenza, abbondano la retorica e le sequenze lacrimevoli in questo polpettone quasi sempre indigesto, che prova a ingraziarsi il suo pubblico di riferimento con mezzucci ricattatori di vario genere. Più della basilarità della trama, colpisce negativamente la fiacca messinscena dell’acerba Stella Meghie, regista che dimostra scarsa personalità e ancor meno ambizione. I due protagonisti, Amandla Stenberg e Nick Robinson, non fanno certo di meglio e il risultato è un prodotto banale e già visto, che riesce a emozionare col contagocce. Evitabile.

Nei cinema

Dal 21 settembre 2017

In TV

In streaming