La locandina del film "Non c'è campo"

Le insegnanti Laura (Vanessa Incontrada) e Alessandra (Claudia Potenza) organizzano per la propria classe una gita nel paesino di Scorrano, in Salento, dove vive e lavora l'artista internazionale Gualtiero Martelli (Corrado Fortuna). Giunti a destinazione nel piccolo borgo, i ragazzi fanno una scoperta che li destabilizza: i loro telefoni cellulari non funzionano dato che, nell'intero paese, non c'è campo.

Quattro anni sono passati da Universitari – Molto più che amici (2013), precedente prova dietro la macchina da presa di Federico Moccia, e non si può certo dire che in questo lasso di tempo lo scrittore e regista sia mancato agli appassionati della settima arte. Ancora una volta Moccia torna a raccontare gli adolescenti e ancora una volta firma un prodotto imbarazzante e sciocco, che punta su gag banalissime e fin irritanti, oltre che su una forma degna della peggior fiction televisiva. Anche i contenuti che si vorrebbero profondi (il “ritrovare se stessi” in primis) fanno pensare a un tema delle elementari scritto da uno dei bambini più svogliati della classe. Attori improvvisati, così come il resto dell’operazione: improponibile. Da evitare con cura.

Nei cinema

In TV

In streaming