La locandina del film "Rag. Arturo De Fanti, bancario precario"
Una scena di "Rag. Arturo De Fanti, bancario precario"

Arturo De Fanti (Paolo Villaggio), bancario in serie difficoltà economiche, decide di unire utile e dilettevole ospitando in casa l'amante Vanna (Anna Maria Rizzoli) per ridurre le spese dell'affitto. Tra i dubbi della moglie Elena (Catherine Spaak), le proteste della cameriera (Enrica Bonaccorti) e nuove invasioni di campo, la situazione diventerà presto insostenibile.

Commedia insulsa e agonizzante diretta da Luciano Salce, anche sceneggiatore con Augusto Caminito e Ottavio Alessi. Lo sviluppo, troppo assurdo e incoerente anche per una simil-farsa, fa da sfondo a inserti pseudocomici che non fanno ridere nessuno e a qualche facile stoccata sull'evoluzione della società italiana (le libertine abitudini sessuali, il nuovo ruolo dominante della donna, il movimento femminista). Decisamente superfluo. Cast sottotono riciclato dalla saga fantozziana: Anna Mazzamauro è Selvaggia, Gigi Reder è Willy (l'amante di Elena), Ugo Bologna è Morpurgo, il direttore della banca. Desolante Villaggio, ormai ridotto alla caricatura di se stesso. Musiche di Piero Piccioni.

Nei cinema

In TV

In streaming