La locandina del film "Il testimone invisibile"

Il testimone invisibile

GENERE:

Thriller

NAZIONE:

Italia

Anno:

2018

Durata:

102 min

Formato:

col

Adriano Doria (Riccardo Scamarcio), giovane imprenditore di successo, viene accusato dell’omicidio dell'amante Laura (Miriam Leone). L’uomo si dichiara innocente, ma nessuno vuole credergli: per difendersi, assumerà la penalista Virginia Ferrara (Maria Paiato) che potrebbe essere la sua unica speranza.

Dopo Pericle il nero (2016), Stefano Mordini torna a lavorare con Riccardo Scamarcio in un thriller che ruota attorno a una trama da giallo classico, dove non può mancare il colpo di scena finale e in cui verità e menzogna continuano a mescolarsi. Remake del film spagnolo Contratiempo (2016) di Oriol Paulo, Il testimone invisibile è un prodotto pensato e predisposto per appassionare, ma riesce a intrigare soltanto a tratti, alternando momenti incisivi ad altri trascurabili. Nel tentativo di stupire a tutti i costi, la sceneggiatura si fa sovente confusa e complessa, tanto che il copione risulta spesso scritto grossolanamente, seppur le sorprese in effetti non manchino. Mordini riesce a giocare piuttosto bene con le convenzioni del genere di riferimento e non mancano i motivi d’interesse in un lungometraggio comunque capace di coinvolgere, pur con qualche furbizia di troppo. Il modello di riferimento, che può facilmente venire in mente, è un cult come I soliti sospetti (1995) di Bryan Singer, ma il risultato è distantissimo, anche solo per l’interpretazione di Scamarcio (poco intenso) e del resto di un cast che non s’impegna come dovrebbe.

Nei cinema

Dal 13 dicembre 2018

In TV

In streaming