La locandina del film "Underworld: Blood Wars"

Underworld: Blood Wars

Underworld: Blood Wars

Selene (Kate Beckinsale) si batte per porre fine alla guerra tra i Lycans e i Vampiri che l'hanno tradita. Ad aiutarla, solo il padre Thomas (Charles Dance) e il coraggioso David (Theo James).

Quinto episodio della saga di Underworld, Blood Wars riesce nella quasi impossibile impresa di risultare il peggior capitolo di un franchise che non si è praticamente mai alzato sopra un livello a dir poco infimo. Pare proprio che di questa operazione non importi a nessuno, dallo sceneggiatore Cory Goodman che ha firmato un copione degno di un tema di prima elementare ai produttori che hanno affidato la regia all’inesperta esordiente Anna Foerster, messa alla guida di un lungometraggio quasi inquietante nella sua pochezza. La trama si perde in lunghe e macchinose dissertazioni, mentre le sequenze d’azione sono montate malissimo, degne di un prodotto amatoriale girato con pochi dollari. Anche le speranze per un divertimento quantomeno accettabile vengono meno, tanto che anche gli spettatori di bocca buona e appassionati del genere non troveranno davvero nulla per cui valga la pena. Come ha scritto il critico di Time Out Joshua Rothkopf, in caso teniate il telefono acceso, qualsiasi messaggio o notifica vi arrivi sul cellulare durante la visione è più interessante di quanto state vedendo sullo schermo. Disastroso.

Nei cinema

Dal 6 aprile 2017

In TV

In streaming