La locandina del film "W.E. – Edward e Wallis"

Nella New York del 1998 la giovane Wally Winthrop (Abbie Cornish), intrappolata in un matrimonio infelice, assiste all'esposizione dei cimeli del duca e della duchessa di Windsor: circa sessant'anni prima, re Edoardo (James D'Arcy) abdicò alla guida dell'impero inglese per amore di Wallis Simpson (Andrea Riseborough), americana e divorziata. Il parallelo con la loro storia darà a Wally lo slancio per intraprendere una nuova relazione.

Seconda prova dietro la macchina da presa per la pop star Madonna. Eliminata dalla scena tutta la giocosità narrativa di Sacro e profano (2008), la regista rallenta il tono e descrive una storia d'amore malinconica e sofferta, in cui però lo sfarzo degli ambienti reali si scontra con un registro narrativo luccicante e nulla più. Per tutta la durata della pellicola si avverte un senso di vuoto, nel contenuto, nella forma (sfavillante solo in apparenza) e nelle (dubbie) doti recitative di Abbie Cornish. Ben più credibili Andrea Riseborough e James D'Arcy, che sono in grado di risollevare un'operazione modesta e cinematograficamente monocorde. Fotografia patinata di Hagen Bogdanski. Candidato a due Golden Globe, di cui uno vinto per la miglior canzone originale (Masterpiece).

Nei cinema

In TV

In streaming