Naissance des pieuvres
Naissance des pieuvres
2007
Paese
Francia
Generi
Drammatico, Sentimentale
Durata
85 min.
Formato
Colore
Regista
Céline Sciamma
Attori
Pauline Acquart
Louise Blachère
Adèle Haenel
Warren Jacquin
Formazione, primi amori e confusione sessuale nella periferia di Parigi. Marie (Pauline Acquart) si invaghisce di una compagna di nuoto sincronizzato, la bella e disinibita Floriane (Adèle Haenel), mentre la sua amica Anna (Louise Blachère), un po' bruttina e imbranata, ha una cotta per François (Warren Jacquin). L'esordio alla regia di Céline Sciamma (classe 1980) dimostra immediatamente grande attenzione da parte dell'autrice per le fragilità dell'adolescenza e per i primi tentativi di affermazione dell'individualità, che svilupperà successivamente in Tomboy (2011) e Diamante nero (2014). Denotando una mano ancora un po' incerta, l'autrice francese dipinge un quadro un po' troppo oscuro e apocalittico di un'età pur spinosa: le sue ragazzine sembrano non divertirsi quasi mai, prese come sono dai propri turbamenti, mentre l'esperienza insegna che spesso tra gli adolescenti a momenti di grande cupezza si alternano immotivate esplosioni di euforia. Un po' troppo costruite, dunque, le giovani protagoniste, ma nel complesso toccanti con i loro drammi esistenziali in miniatura scanditi dalle coreografie del nuoto sincronizzato che ne schematizza i corpi acerbi. Un debutto da migliorare ma che lascia presagire una marca autoriale interessante, pronta a emergere di lì a poco. Presentato nella sezione Un Certain Regard al 60º Festival di Cannes. Premio Louis Delluc come miglior opera prima.
Maximal Interjector
Browser non supportato.