La locandina del film "Vacanze di Natale"
Una scena di "Vacanze di Natale"

Cortina è la località più trendy per passare le vacanze natalizie: è lì che si ritrovano le famiglie ricche, ma anche quelle che usano tutti i risparmi per regalarsi momenti da vip. Il tutto condito da disavventure, tradimenti e belle donne.

Dopo l'enorme successo di pubblico ottenuto con Sapore di mare (1982), Carlo Vanzina ne realizza una versione invernale, dando vita al "primo cinepanettone" (una serie di pellicole di dubbio gusto e ripetitive, che diventeranno una presenza fissa sui grandi schermi italiani nel periodo natalizio). In Vacanze di Natale si potrebbe apprezzare il modo in cui l'italiano medio viene messo a nudo, ma troppo spesso si scade nel ridicolo: in tal senso, si possono citare Mario Brega travolto dalla neve in stile slapstick e Jerry Calà, improbabile gigolò, che nasconde due donne seminude nell'armadio. Non tutto è da buttare, soprattutto se si pensa alla deriva pecoreccia che il filone ha raggiunto nel corso degli anni.

Nei cinema

In TV

In streaming