Memorie di un assassino – Memories of Murder
Salinui chueok
2003
In sala
dal 13/02
Paese
Corea del Sud
Generi
Drammatico, Poliziesco, Thriller
Durata
130 min.
Formato
Colore
Regista
Bong Joon-ho
Attori
Song Kang-ho
Kim Sang-kyung
Kim Rwe-ha
Song Jae-ho
Byeon Hie-bong
1986. Park Doo-Man (Song Kang-ho), detective di un piccolo paesino affiancato da un collega di Seul Seo Tae-Yoon (Kim Sang-kyung), sta indagando sulla morte e lo stupro di una ragazza. I casi inizieranno a susseguirsi, in una spirale di violenza difficile da fermare.

Tratto dal romanzo Come and See Me di Kim Kwang-rim e basato sulla storia vera del primo serial killer coreano conosciuto, attivo fra il 1986 e il 1991 a Hwaseong, nella provincia di Gyeonggi. Bong Joon-ho ne ha realizzato un film crudo e profondo, raffinato e robusto, con una messa in scena che coniuga una forza spropositata e un'eleganza altrettanto ragguardevole. Una delle opere coreane più viste in patria nei primi anni del nuovo millennio, la pellicola di Bong, sotto la superficie del thriller poliziesco e d'atmosfera, addensa le ombre di un paese e le contraddizioni di una prassi investigativa che, esattamente come il potere costituito, molto spesso non rispetta l'autenticità dell'individuo. L'indagine, così aleatoria, ripiegata su se stessa e priva di solide basi, si fa così metafora di un quadro politico sfuggente, e le memorie del titolo stanno a indicare l'impossibilità di mettere ordine tra i frammenti di qualcosa che pare già irrimediabilmente perduto. Il film gestisce con mano sicura tanto i momenti narrativamente più complessi, maneggiati con maestria e insospettabile lirismo, quanto le divagazioni di una pellicola che talvolta cambia pelle e tono, sfociando nel comico a tinte forti, nella smitizzazione degli stereotipi del thriller investigativo e dei suoi caratteri tipici. Finale di clamorosa bellezza, con uno sguardo in camera conclusivo che non si dimentica.
Maximal Interjector
Browser non supportato.