L'amore bugiardo – Gone Girl
Gone Girl
2014
Netflix
Paese
Usa
Generi
Thriller, Commedia
Durata
149 min.
Formato
Colore
Regista
David Fincher
Attori
Ben Affleck
Rosamund Pike
Neil Patrick Harris
Tyler Perry
Carrie Coon
Kim Dickens
Patrick Fugit
David Clennon
Lisa Banes
Missi Pyle
Emily Ratajkowski
Casey Wilson
Nick Dunne (Ben Affleck) e sua moglie Amy (Rosamund Pike) da tempo non sono più felici. Il giorno del loro quinto anniversario di nozze, Amy scompare senza lasciare tracce e Nick diventa il sospettato numero uno. Tutta la comunità della piccola cittadina del Missouri, dove vive, volta le spalle all'uomo, credendolo un uxoricida. Solo sua sorella gemella Margo (Carrie Coon) e l'avvocato Tanner Bolt (Tyler Perry) credono nell'innocenza di Nick, malgrado tutte le prove siano contro di lui. O almeno così sembra.

Adattando il best seller L'amore bugiardo di Gillian Flynn (anche sceneggiatrice del film), David Fincher si muove tra le maglie dei generi cinematografici per plasmare il suo sguardo audace, caustico e originale sulla contemporaneità. Il thriller si fa commedia nera sui rapporti di genere e sulle conflittualità inespresse del sentimento d'amore e della vita di coppia, mentre la risoluzione del mistero scivola gradualmente in secondo piano. Quello che a Fincher interessa raccontare è, infatti, la degenerazione dei rapporti interpersonali, la meschinità e la tendenza alla prevaricazione innate nella natura umana, la manipolazione e la mistificazione come strumenti di controllo e potere. Emerge così il quadro angosciante di un'umanità disturbata, inquieta ed egoista, in cui l'individualismo e la sua affermazione vanno perseguite senza alcun tipo di compromesso o remora. La scelta di commistionare la componente thrilling con un registro umoristico che cadenza l'evoluzione del racconto si rivela azzeccata e funzionale: si sottolinea così in maniera lucida e disincanta l'aspetto grottesco e al contempo terrificante dell'intera vicenda in un crescendo di amara e corrosiva ironia fino al raggelante finale. Ma il film è anche uno straordinario esempio di narrazione cinematografica in cui i punti di vista si ribaltano continuamente e le certezze sono rimesse in discussione in una sorta di incubo a occhi aperti, dominato da un'angosciante tensione e dagli stordenti impulsi di una società delle immagini che tutto deforma e tutto regola. Perfetti i due protagonisti, con menzione particolare per una Rosamund Pike bellissima e spietata, glaciale ed enigmatica. Grandiosa la colonna sonora firmata da Trent Reznor e Atticus Ross.
Maximal Interjector
Browser non supportato.