Kitty Tippel... quelle notti passate sulla strada
Keetje Tippel
1975
Paese
Olanda
Generi
Drammatico, Sentimentale, Biografico
Durata
100 min.
Formato
Colore
Regista
Paul Verhoeven
Attori
Monique van de Ven
Rutger Hauer
Eddie Brugman
Peter Faber
Andrea Domburg
1881. Giunta ad Amsterdam in condizioni di assoluta povertà, la bella Keetje (Monique van de Ven) è costretta a prostituirsi per guadagnarsi da vivere. Entrata in contatto con il banchiere Hugo (Ruger Hauer) e il socialista André (Eddie Brugman), si renderà conto del potere del denaro e delle meschinità dell'uomo. Al suo terzo lungometraggio, Verhoeven porta sullo schermo una storia di passione, sfruttamento e sofferenza destinata al lieto fine, basata sull'autobiografia della scrittrice olandese Neel Doff (1858-1942), una delle più significative esponenti della cosiddetta letteratura proletaria. Dramma storico che vale per la suggestiva ambientazione d'epoca e la contrapposizione tra bellezza (la figura femminile, gli ambienti lussuosi, la pittura) e mostruosità (le pulsioni primitive dell'uomo, legate a desideri sessuali): ma il quadro generale è sfocato e i vari personaggi nono riescono a integrarsi in un ritratto che tende alla letteratura senza averne i mezzi. Il possesso dell'uomo nei confronti della donna vive di una fisicità ferina che si esplicita in scene ad alto tasso erotico. La tenuta stilistica è buona, gli interpreti funzionali ma, nel complesso, appare troppo artificioso. Fotografia di Jan de Bont.
Maximal Interjector
Browser non supportato.