Spartacus
Spartacus
1960
Paese
Usa
Genere
Storico
Durata
197 min.
Formato
Colore
Regista
Stanley Kubrick
Attori
Kirk Douglas
Jean Simmons
Laurence Olivier
Charles Laughton
Peter Ustinov
Tony Curtis
John Gavin
Spartaco (Kirk Douglas), gladiatore trace, guida una rivolta di schiavi contro la Repubblica di Roma: il suo sogno è quello di un mondo dove tutti possano essere liberi e dove poter passare il resto della sua vita insieme all'amata Varinia (Jean Simmons), anch'essa una schiava conosciuta a una scuola per gladiatori.

La genesi di Spartacus è indubbiamente rilevante: Stanley Kubrick venne chiamato in corsa a sostituire Anthony Mann, non ebbe possibilità di ripensare alla sceneggiatura e subì gravi pressioni dalla produzione. Per questi motivi non amò mai questo film, il suo primo a colori, che giudicava poco personale. Nonostante tali premesse e il suo giudizio negativo, la pellicola è un ottimo esempio di blockbuster storico: spettacolari sequenze di massa, forte enfasi nella narrazione e nel coinvolgimento emotivo del pubblico, un buon ritmo (nonostante la lunga durata) e un attore (Kirk Douglas) perfettamente in parte e dal fisico statuario. Rari gli eccessi retorico-sentimentali, per una pellicola che è, soprattutto, una grande storia d'amore che tocca il suo apice nella memorabile e struggente sequenza finale. La sceneggiatura è di Dalton Trumbo che, dopo i trascorsi nella “lista nera” di Hollywood negli anni del maccartismo, torna finalmente a firmare un proprio lavoro, mentre i notevoli titoli di testa sono realizzati da Saul Bass. Oltre a Douglas, l'intero cast è in ottima forma, a partire da Peter Ustinov (nei panni del proprietario dei gladiatori, Lentulo Batiato), Charles Laughton (Gracco, anziano capo del Senato) e Laurence Olivier (il politico e comandante militare Marco Licinio Crasso). Quattro premi Oscar: miglior attore non protagonista a Ustinov, miglior fotografia, miglior scenografia e migliori costumi.
Maximal Interjector
Browser non supportato.