Billy Elliot
Billy Elliot
2000
Paesi
Gran Bretagna, Francia
Genere
Commedia
Durata
110 min.
Formato
Colore
Regista
Stephen Daldry
Attori
Jamie Bell
Jean Heywood
Jamie Draven
Gary Lewis
Nicola Blackwell
Julie Walters
Billy (Jamie Bell) è un ragazzino che vive a Durham con la nonna malata (Jean Heywood), il padre (Gary Lewis) e il fratello maggiore (Jamie Draven), entrambi minatori coinvolti nei duri scioperi inglesi del 1984. Il genitore vorrebbe avviarlo alla strada della boxe, ma Billy scopre un'innata passione per la danza che cercherà a tutti i costi di soddisfare, lottando contro i pregiudizi sociali e dei propri familiari.

Ispirato alle vere vicende di Philip Mosley (ballerino del Royal Ballet di Londra), Billy Elliot ha il pregio di riuscire a trasmettere fin da subito la passione crescente nel protagonista come motivo di speranza e gratificazione individuale. La pellicola risulta emozionante, a tratti ironica ed è sorretta da una colonna sonora punk-rock notevole. Da segnalare la sequenza in cui Billy, dopo aver assistito a una discussione tra Mrs. Wilkinson e il padre, esprime la sua ribellione ballando fino allo sfinimento per le strade di Durham sulle note di A Town Called Malice dei Pearl Jam. Il film vorrebbe denunciare l'ancora attuale pregiudizio della danza classica come attività a dominanza femminile e omosessuale, purtroppo però non ha abbastanza mordente: rimane una storia divertente e godibile, che scivola spesso nella retorica da favola adolescenziale.
Maximal Interjector
Browser non supportato.