Pokémon Detective Pikachu
2019
Paesi
Usa, Giappone
Generi
Avventura, Azione
Durata
104 min.
Formato
Colore
Regista
Rob Letterman
Attori
Ryan Reynolds
Justice Smith
Kathryn Newton
Ken Watanabe
Suki Waterhouse
Bill Nighy
Rita Ora
Il giovane Tim (Justice Smith) si trova costretto a indagare sulla misteriosa scomparsa del padre, il geniale detective privato Harry Goodman, dedito a esperimenti genetici sui Pokemon. Ad affiancarlo nella missione c’è l'ex compagno Pokémon di Harry, Detective Pikachu, un adorabile, esilarante e saggio super-investigatore. Dopo aver scoperto con grande sorpresa di poter comunicare tra loro, Tim e Pikachu uniscono le loro forze in un’avventura elettrizzante attraverso l'intricata Ryme City, moderna metropoli dove umani e Pokémon coesistono pacificamente. O almeno così pare… Progetto live action dedicato agli adorabili mostri della Nintendo, tornati di recente sulla cresta dell’onda grazie all’applicazione Pokémon Go e presenze inattaccabili nell’immaginario collettivo delle ultime generazioni, Pokémon Detective Pikachu si configura fin dalle prime battute come un blockbuster agile e scaltro nel dosare la presenza delle celebri creature e quella degli esseri umani. A cominciare da un giovane protagonista che lavora come agente assicurativo e sognava, fin da piccolo, di diventare un allenatore di Pokémon, per poi ripiegare su una vita più grigia e ordinaria. Il celebre Ash ha dunque lasciato il posto a un ragazzo come tanti, orfano di padre e di madre e alle prese con un presente sfaccettato e complesso, pieno di dubbi e contraddizioni che lo investono in prima persona. Uno spunto che garantisce un tasso non indifferente d’immedesimazione, ma toglie inevitabilmente magia a un’avventura che disperde molto del potenziale cinetico e delle soluzioni visive del videogame originario e si appiattisce a più riprese come un intrigo investigativo e poliziesco assai prevedibile negli snodi della trama e con una dose di intrattenimento che fatica a trovare slancio e appetibilità, anche a causa di un’eccessiva quantità di flashback posticci e sgranati. I fan dei Pokémon troveranno in fin dei conti poco spazio per la valorizzazione complessiva dei loro beniamini all’interno del film di Rob Letterman e anche l’ovvio protagonista designato, il Pikachu doppiato in originale da Ryan Reynolds, per quanto irresistibile nel suo mix di amabile logorrea e dipendenza dalla caffeina, somiglia, in più di un’occasione, a una copia sbiadita del Ted di Seth McFarlane. Interessanti, in compenso, i paesaggi lussureggianti di molte sequenze e i temi più adulti che il film suggerisce, dal senso del distacco e della perdita, frattura necessaria per evolversi e andare avanti, al cambiamento climatico, passando per la sostenibilità della diversità e il rilancio di ogni auspicabile convivenza sul pianeta Terra. Piccola parte per Bill Nighy nei panni del bidimensionale villan di turno, poco valorizzato, e per l’immancabile Ken Watanabe nei panni del capo della polizia.
Maximal Interjector