Star Wars: L'ascesa di Skywalker
Star Wars: Episode IX - The Rise of Skywalker
2019
Disney+
Paese
Usa
Generi
Avventura, Fantasy, Azione
Durata
142 min.
Formato
Colore
Regista
J.J. Abrams
Attori
Daisy Ridley
Adam Driver
Billie Lourd
Domhnall Gleeson
Lupita Nyong'o
Mark Hamill
Naomi Ackie
Oscar Isaac
Billy Dee Williams
Ian McDiarmid
Lo scontro tra la Resistenza e il Primo Ordine giunge verso la sua conclusione, così come quello personale tra Rey (Daisy Ridley) e Kylo Ren (Adam Driver). Dal passato, però, giungono nuove minacce che potrebbero mescolare nuovamente le carte in tavola.

A quarantadue anni di distanza dall’uscita del memorabile capostipite, la saga di Star Wars arriva al gran finale (ma sarà davvero così?) con questo nono episodio della serie principale del franchise, oltreché ultimo capitolo della terza trilogia (la cosiddetta “trilogia sequel”). La narrazione si apre con una voce misteriosa udita nell’universo, un fantasma proveniente da tempi passati che segna l’intero corso di un film che guarda malinconicamente proprio all’indietro. In parte come fatto con il settimo episodio Il Risveglio della Forza, J.J. Abrams si concentra più sul far dialogare questo lungometraggio con la prima trilogia della saga, piuttosto che cercare realmente una strada innovativa. Da un lato questo è indubbiamente un limite perché molto sa troppo di già visto e soprattutto le battaglie, nonostante l’utilizzo accurato e incisivo degli effetti speciali, non sorprendono più di tanto; dall’altro c’è da dire che lo sguardo nostalgico dell’autore è coerente con il percorso che ha portato a questo nono episodio ed è in grado di regalare sicure emozioni agli innumerevoli fan del brand Star Wars. In fondo sono proprio le emozioni la vera forza di questo nono episodio, che funziona più nelle scene intime che in quelle dinamiche, approfondendo il passato di Rey e la psicologia tormentata di Kylo Ren. Come ampiamente prevedibile, sono molti i colpi di scena, forse anche troppi, nonostante alcuni siano ben assestati, ma diversi risultano eccessivamente forzati e non in grado di sorprendere come avrebbero dovuto. Qualche limite non manca, seppur non fosse certamente facile fare di meglio di fronte alla realizzazione di una chiusura tanto delicata e complessa da gestire: notevole in questo senso la gestione del ritmo, grazie a una visione quasi del tutto priva di cali e capace di dare vita a un buon intrattenimento complessivo. In fin dei conti un film a cui è mancato un pizzico di coraggio per osare qualcosa di più, incapace di emanciparsi dai modelli a cui fa riferimento, ma comunque in grado di fare il suo dovere e di toccare le corde più profonde dei fan della saga. Da segnalare che la sceneggiatura è stata scritta da J.J. Abrams insieme a Chris Terrio, quest’ultimo un esordiente assoluto all’interno del celebre franchise di fantascienza. 
Maximal Interjector
Browser non supportato.