The Wife – Vivere nell'ombra
The Wife
2017
Sky Cinema Drama
il 13/08   dalle ore 20:50
Chili
Paesi
Usa, Svezia, Gran Bretagna
Genere
Drammatico
Durata
100 min.
Formato
Colore
Regista
Björn Runge
Attori
Glenn Close
Jonathan Pryce
Christian Slater
Max Irons
Harry Lloyd
Annie Starke
ll romanziere Joe Castleman (Jonathan Pryce) è in procinto di ricevere il premio Nobel per la Letteratura. Sua moglie Joan (Glenn Close) ha dedicato la sua vita a Joe, supportandolo con dedizione. Ma, durante gli eventi organizzati per la cerimonia di premiazione, la donna, che per quarant'anni ha sacrificato il proprio talento letterario per sostenere la carriera del marito, decide di dire basta.

Tratto dal bestseller di Meg Wolitzer, The Wife – Vivere nell’ombra è un film dal taglio letterario che poggia tutto sul grandissimo carisma e l’imprescindibile presenza in scena di Glenn Close, che aggiunge un personaggio formidabile alla sua ricca carriera. La sua Joan è una donna condannata a un’invisibilità remissiva e ombrosa, un personaggio carico di non detti pronti a esplodere sulla scena e ad acquisire una cassa di risonanza imponente, da impotente che era, e senza ritorno, come conferma il significativo finale, che tuttavia provvede a risanare le fratture senza troppi indugi e col pilota automatico. La sensazionale interpretazione della Close regge il film in autonomia e totale scioltezza, mentre il personaggio di Pryce, un Philip Roth più svagato e meno spigoloso del geniale scrittore di Newark, appare incolore e stereotipato. L’operazione rimane un affascinante dispositivo, anche se a tratti monocorde e illustrativo, su un rapporto di simbiosi in cui supremazia artistica e fantasmi coniugali si intrecciano e si sovrappongono fino a confondersi e a diventare inestricabili, ma la sceneggiatura preferisce giocare troppo di rimessa e sul sicuro, smarrendo per strada una spregiudicatezza che avrebbe senz’altro giovato alla resa complessiva. Da consegnare alla memoria, in compenso, la prova di Glenn Close, attrice volitiva e tagliente, da ammirare a più riprese, a questo giro, per la galleria di striature e sfumature che riesce a conferire al suo personaggio.
Maximal Interjector
Browser non supportato.