Paolo

Sorrentino

31 maggio 1970, Napoli
Premi Principali
Oscar al miglior film straniero 2014
Regista e sceneggiatore italiano. All’età di 16 anni rimane orfano di entrambi i genitori. Dopo aver studiato per alcuni anni alla facoltà di Economia e Commercio, a 25 anni decide di lavorare nel mondo del cinema. Agli esordi scrive alcuni episodi della serie televisiva La squadra ed esordisce nel 2001 con L’uomo in più (2001), che segna l’inizio della collaborazione col suo attore feticcio Toni Servillo e viene presentato alla Mostra del Cinema di Venezia. Il sodalizio prosegue con Le conseguenze dell’amore (2004), presentato al Festival di Cannes, che da questo film in poi accoglie il regista sotto la sua ala protettiva. Nello stesso anno gira una versione televisiva della commedia Sabato, domenica e lunedì di Edoardo De Filippo, sempre con Servillo. Nel 2006, dopo un breve cameo ne Il caimano di Nanni Moretti, gira L’amico di famiglia, meno fortunato dei film precedenti. Nel 2008 si consacra definitivamente con Il divo, magnifica rivisitazione grottesca della spericolata vita di Giulio Andreotti, interpretato da un irriconoscibile Servillo, che si aggiudica il Premio della giuria nella stessa edizione in cui Gomorra di Matteo Garrone vince il Grand Prix, facendo parlare molti di rinascita del cinema italiano (il film viene in seguito nominato agli Oscar come miglior trucco). Il presidente di giuria di quell’anno, Sean Penn, letteralmente folgorato da Il divo, è anche il protagonista del film seguente, prima trasferta americana della sua carriera, This Must be the Place (2011). Col successivo La grande bellezza (2013), rivisitazione di echi felliniani in chiave contemporanea, vince l’Oscar al miglior film straniero dopo il passaggio a Cannes e una miriade di premi internazionali (4 EFA, Golden Globe e BAFTA al miglior film straniero, 5 Nastri d’argento). Nel ritirare la statuetta dorata ringrazia le sue massime fonti d’ispirazione, ovvero Fellini, Scorsese, Maradona e i Talking Heads. Dopo l’Oscar dirige Youth – La giovinezza (2015), la serie tv in episodi The Young Pope (2016) con Jude Law, alla quale fa seguito una seconda stagione con protagonista John Malkovich, e il dittico su Silvio Berlusconi Loro 1 e Loro 2, due parti uscite entrambe nel 2018 e poi riunite in un montaggio unico. Nel maggio 2017 è membro della giuria del 70esimo Festival di Cannes presieduta da Pedro Almodóvar.
Ordina Per

Film di Paolo Sorrentino

Nessun film presente
Ordina Per

Film con Paolo Sorrentino

Nessun film presente
Maximal Interjector
Browser non supportato.