La scuola cattolica
2021
In sala
dal 07/10
Paese
Italia
Genere
Drammatico
Durata
106 min.
Formato
Colore
Regista
Stefano Mordini
Attori
Fabrizio Gifuni
Valeria Golino
Riccardo Scamarcio
Jasmine Trinca
Benedetta Porcaroli
In un quartiere residenziale di Roma sorge una nota scuola cattolica maschile dove vengono educati i ragazzi della migliore borghesia. Le famiglie sentono che in quel contesto i loro figli possono crescere protetti dai tumulti che stanno attraversando la società e che quella rigida educazione potrà spalancare loro le porte di un futuro luminoso. Nella notte tra il 29 e il 30 settembre 1975 qualcosa si rompe e quella fortezza di valori inattaccabili crolla sotto il peso di uno dei più efferati crimini dell’epoca: il delitto del Circeo.

Tratto dal romanzo omonimo di Edoardo Albinati, vincitore del Premio Strega, il film cerca di universalizzare il contesto storico e sociale di riferimento per raccontare un microcosmo fatto di ipocrisie, privilegi di classe e violenze efferate. Il massacro del Circeo è un evento da trattare con molta attenzione, ma Stefano Mordini calca troppo la mano con una messinscena che vuole essere la vera protagonista della vicenda: la voce fuori campo, in particolare, risulta fastidiosa, insistita e perennemente didascalica, come se il regista non si fidasse abbastanza delle sue stesse immagini. La resa così raggiunge una superficialità perfino pericolosa di fronte a un fatto come questo, che rischia di essere trattato senza l’adeguata profondità. Anche i personaggi sono scritti grossolanamente in un film la cui direzione morale non è neanche chiara fino in fondo: quello che inoltre manca è un’adeguata dimensione politica, che finisce per scadere in un sadismo delle sequenze spesso fine a se stesso. Un prodotto non riuscito, che avrebbe meritato ben più attenzione stilistica e narrativa, visto il soggetto di partenza. Presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, il film ha fatto in seguito discutere per essere stato vietato ai minori di 18 anni per la commissione della censura.
Maximal Interjector
Browser non supportato.