Macbeth
Macbeth
1982
Paese
Ungheria
Genere
Drammatico
Durata
72 min.
Formato
Colore
Regista
Béla Tarr
Attori
György Cserhalmi
Erzsébet Kútvölgyi
Ferenc Bencze
Imre Csuja
János Derzsi
Trasposizione del breve dramma in cinque atti di William Shakespeare, realizzato dal regista ungherese Béla Tarr per la TV del proprio paese e messo in onda nel 1982. Opera su commissione, Macbeth rivela comunque una certa aderenza per forza e radicalità ai codici formali dell'autore e alla sua idea di cinema da camera dai contorni onirici ed espressionisti che portava avanti all'epoca. Quasi una rivisitazione in chiave surreale dei melodrammi di Fassbinder, partendo però dal sostrato di base purissimo e moralmente limpido fornito dalla lezione bergmaniana. Per l'utilizzo espressivo e straniato del colore, ma anche per altri aspetti relativi al respiro della messa in scena, anticipa ciò che Tarr farà col successivo Almanacco d'autunno (1984), tentando di restituire la spietata visceralità e il pessimismo cupo delle pagine di Shakespeare esasperandone i tratti. Il risultato è in parte ammirevole, ma in larga parte anche farraginoso e derivativo, con svariati inciampi e non pochi momenti di stanca. Il film è composto da due piani-sequenza: uno di 5 minuti in apertura (la prima e la terza scena del primo atto) e l'altro a seguire, che va a coprire il resto del dramma per un'ora circa di durata, orchestrata in maniera ovviamente millimetrica vista la complessità e la laboriosità della singola ripresa.
Maximal Interjector
Browser non supportato.