Miriam si sveglia a mezzanotte
The Hunger
1983
Paese
Gran Bretagna
Generi
Horror, Thriller, Drammatico
Durata
100 min.
Formato
Colore
Regista
Tony Scott
Attori
Catherine Deneuve
David Bowie
Susan Sarandon
Cliff De Young
Dan Hedaya
Bessie Love
Miriam (Catherine Deneuve) è una vampira millenaria che passa da un compagno all'altro nel corso dei secoli: ogni volta essi perdono la propria gioventù e deperiscono nel fisico fino a morire. L'ultimo a subire questa maledizione è John (David Bowie), ma la dottoressa Sarah Roberts (Susan Sarandon) si interessa al suo caso. Tratta dall'omonimo romanzo di Whitley Strieber e presentata fuori concorso a Cannes nel 1983, l'opera prima di Tony Scott affronta con originalità la figura e la tematica vampiresche. Il film affascina per la raffinata messa in scena e per un'atmosfera disturbante, dal tono profondamente malinconico, in cui gli inserti di stampo sessuale (che permeano soprattutto il rapporto tra le figure femminili, a fronte di quello più puro tra Miriam e John) contribuiscono a esaltare l'aura sensuale e onirica. Scott alterna i generi, contaminando l'horror con il melodramma e gli archetipi, parlando di vitalismo e morte, amore e odio; e, avendo a disposizione interpreti da manuale (tra i quali svetta un magnetico David Bowie), riesce a colpire più volte nel segno, suscitando uno strisciante disagio. Alcuni passaggi risultano un po' fiacchi e non sempre il ritmo è quello giusto, ma l'opera si rivela suggestiva e, soprattutto, più complessa di quanto possa apparire a prima vista. Da antologia la sequenza dell'inarrestabile invecchiamento a cui è soggetto John. Notevole fotografia di Stephen Goldblatt e incipit di grande impatto visivo e sonoro, con un montaggio sincopato e le note dei Bauhaus a fare da traino.
Maximal Interjector
Browser non supportato.