Paradiso perduto
Great Expectations
1998
Paese
Usa
Generi
Drammatico, Sentimentale
Durata
111 min.
Formato
Colore
Regista
Alfonso Cuarón
Attori
Ethan Hawke
Gwyneth Paltrow
Hank Azaria
Chris Cooper
Anne Bancroft
Robert De Niro
Kim Dickens
Gabriel Mann
Dopo aver salvato un fuggiasco (Robert De Niro), l'orfano Finn Bell (Ethan Hawke da adulto) conosce e si innamora della bella ma fredda Estella (Gwyneth Paltrow), iniziando a frequentare la casa di sua zia (Anne Bancroft), la villa Paradiso Perduto. Cresciuto, Finn si trasferisce a New York e diventa un pittore celebre anche grazie al supporto di un misterioso benefattore. Ma il sogno di Finn rimane quello di conquistare Estella, malgrado la ragazza continui a rifiutare le sue attenzioni. Attualizzazione all'epoca contemporanea del celebre romanzo Grandi speranze di Charles Dickens: un'operazione svogliata e piuttosto superficiale che altro non è che una claudicante favola post-moderna intrisa di musica pop-rock e di estetica modaiola. Noioso esercizio di stile, incapace di appassionare e creare la minima empatia con una storia aggiornata cronologicamente ai nostri tempi ma priva di una chiave di lettura o rivisitazione degna di interesse che possa in qualche modo giustificare un progetto così anonimo, lezioso e gratuito. La Paltrow si spoglia, ma è glaciale e monocorde come il personaggio che è chiamata a interpretare, senza concedersi e concedere al pubblico il briciolo di un'emozione. Meglio, ma non troppo, un Ethan Hawke abbastanza spaesato, mentre De Niro gigioneggia al suo peggio. Tutti i disegni e i quadri realizzati dal protagonista sono opera del pittore italiano Francesco Clemente, artista di fama internazionale e nome di spicco del movimento di transavanguardia. La colonna sonora del film spazia da Tori Amos ai Pulp, passando per Iggy Pop e per il leitmotiv Bésame mucho.
Maximal Interjector
Browser non supportato.