Lo strano amore di Marta Ivers
The Strange Love of Martha Ivers
1946
Paese
Usa
Genere
Noir
Durata
117 min.
Formato
Bianco e Nero
Regista
Lewis Milestone
Attori
Barbara Stanwyck
Van Heflin
Lizabeth Scott
Kirk Douglas
Judith Anderson
Dopo aver ucciso la zia petulante, Marta Ivers (Barbara Stanwyck) ha sposato l'unico testimone del delitto, Walter O'Neill (Kirk Douglas), comprando il suo silenzio con le ricchezze che ha ereditato. Tutto sembra essere andato per il meglio fino a quando, un giorno come tanti, riappare un uomo (Van Heflin) che potrebbe mandare all'aria i loro piani. Dopo essersi fatto un nome importante con i film di guerra (da All'Ovest niente di nuovo del 1930 a Salerno, ora X del 1945), Lewis Milestone dirige con altrettanta efficacia questo teso noir con forti risvolti melodrammatici. Valorizzato dal notevole copione firmato dal futuro regista Robert Rossen, è un lungometraggio contrassegnato da una grande solidità di scrittura e da un'atmosfera che si fa sempre più cupa con il passare dei minuti, aumentando gradualmente il coinvolgimento spettatoriale. Cast perfetto, a partire da un'ottima Barbara Stanwyck perfettamente a suo agio nei panni della femme fatale di turno, in un ruolo non tanto distante da quello che l'aveva resa grande qualche anno prima ne La fiamma del peccato (1944) di Billy Wilder. Prima apparizione sullo schermo per Kirk Douglas che già dimostra di avere un notevole talento. Menzione speciale per la suggestiva colonna sonora di Miklos Rozsa.
Maximal Interjector
Browser non supportato.