A qualcuno piace caldo
Some Like It Hot
1959
Paese
Usa
Generi
Commedia, Comico, Gangster
Durata
120 min.
Formato
Bianco e Nero
Regista
Billy Wilder
Attori
Marilyn Monroe
Tony Curtis
Jack Lemmon
George Raft
Pat O'Brien
Joe E. Brown
Nehemiah Persoff
Anni del proibizionismo, Chicago. Coppia di squattrinati jazzisti, Joe (Tony Curtis) e Jerry (Jack Lemmon) assistono involontariamente al massacro di San Valentino. Per sfuggire ai gangster, si travestono da donne e si fanno assumere in un'orchestra tutta al femminile: finiranno, tuttavia, per innamorarsi entrambi di Zucchero Kandiski (Marilyn Monroe), bambola mozzafiato che suona l'ukulele nel gruppo.

Giunto alla sua sedicesima pellicola e dopo una carriera già costellata di opere che hanno segnato la storia del cinema, Billy Wilder riesce nel magico compito di dare vita a quella che alcuni critici hanno descritto come “il film perfetto” o “la più grande commedia della storia del cinema”. Se il ritmo (come sempre, in Wilder, fenomenale) e la genialità dell'intreccio (con i temi del travestimento e dello scambio di ruoli, topoi del regista, qui portati a vero e proprio vulnus narrativo) non rappresentano nulla di nuovo nella filmografia wilderiana, è nella capacità di rendere, attraverso il filtro della commedia, leggeri e non scandalosi temi come le stragi dei gangster e, soprattutto, l'omosessualità latente in ogni persona, che Billy Wilder si rivela un vero e proprio genio del cinema, allo stesso tempo malizioso e pungente, delicato e spregiudicato. Il resto lo fanno il terzetto di attori protagonisti (con una Marilyn Monroe in stato di grazia, qui alla miglior interpretazione della sua carriera), scene entrate di diritto nella cultura popolare occidentale del '900 (Curtis che finge di essere un magnate che colleziona conchiglie Shell in giro per il mondo; Marilyn che suona l'ukulele) e la celebre frase finale, «nessuno è perfetto», che con il suo furbo candore potrebbe riassumere in tre parole tutta la filmografia del regista. Entrato di diritto nella storia del cinema, è stato inserito dall'American Film Institute al primo posto nella classifica delle migliori cento commedie di sempre e al quattordicesimo in quella delle migliori cento pellicole americane in assoluto. Sceneggiatura di Billy Wilder e I.A.L. Diamond, fotografia di Charles Lang. Oscar ai costumi (Orry-Kelly).
Maximal Interjector
Browser non supportato.