Anna, quel particolare piacere
1973
Paese
Italia
Generi
Drammatico, Sentimentale
Durata
100 min.
Formato
Colore
Regista
Giuliano Carnimeo
Attori
Edwige Fenech
Corrado Pani
Richard Conte
John Richardson
Laura Bonaparte
Ettore Manni
Umberto Raho
Anna (Edwige Fenech), commessa a Bergamo, si innamora del criminale Guido (Corrado Pani) e si trasferisce con lui a Milano, sacrificando famiglia, lavoro e dignità. Rimasta incinta, fugge a Roma: incontrerà il chirurgo Lorenzo (John Richardson), ma il suo passato tornerà a perseguitarla. Un dramma sentimentale ambientato nella Milano criminosa tipica degli anni '70. A dispetto del titolo allusivo, c'è ben poco erotismo (Edwige Fenech si spoglia completamente, ma in contesti tutt'altro che sensuali), l'originalità latita (dopo mezz'ora di film si sa già come andrà a finire: non bene) e alcuni clichés sono insopportabili (i protagonisti si incontrano sulle note di Pazza idea di Patty Pravo). Il regista Giuliano Carnimeo riesce comunque a gestire discretamente lo sviluppo narrativo (grazie a un montaggio calibrato) e a rendere digeribili gli stereotipi di un rapporto sadomasochistico da manuale. Le interpretazioni, in ogni caso, sono ai limiti del dilettantesco. Sceneggiatura di Ernesto Gastaldi e Francesco Milizia, su soggetto di Sauro Scavolini e del produttore Luciano Martino.
Maximal Interjector
Browser non supportato.