Collateral
Collateral
2004
Paese
Usa
Generi
Thriller, Noir, Azione
Durata
120 min.
Formato
Colore
Regista
Michael Mann
Attori
Tom Cruise
Jamie Foxx
Jada Pinkett Smith
Mark Ruffalo
Peter Berg
Javier Bardem

Los Angeles: il tassista Max Durocher (Jamie Foxx) si trova, suo malgrado, coinvolto in una serie di omicidi quando carica come passeggero il sicario Vincent (Tom Cruise) che ha solo una notte a disposizione per uccidere cinque testimoni di un processo. Ostaggio del killer, perdendosi nei meandri della notte losangelina, Max scoprirà lati oscuri di sé di cui non sospettava l'esistenza. 

Proseguendo le sperimentazioni operate in Ali (2001), Michael Mann sceglie di girare quasi interamente in digitale e ad alta definizione (fotografia di Dion Beebe e Paul Cameron) riuscendo a ottenere riprese notturne impossibili in pellicola. Prende forma una metropoli alienante, allucinata e dispersiva, abitata da individui apatici e indifferenti a tutto («Un uomo è morto in metropolitana e ci sono volute sei ore prima che qualcuno se ne accorgesse» racconta Vincent a Max) in cui il senso di meraviglia che scuote dal cupo torpore è rappresentato solo dall'improvvisa apparizione di un coyote per strada o da un uomo con un sogno semplice e che cerca di fare il proprio lavoro in modo onesto. Mann riflette inoltre sulla valenza dei rapporti umani in una società fondamentalmente anafettiva e sull'impossibilità di distinguere in maniera netta e inequivocabile il bene dal male. Un autentico manuale di eccellenza tecnica, in cui la straordinaria costruzione narrativa (sceneggiatura di Stuart Beattie) segue un costante crescendo di ritmo e tensione che raggiunge l'apice nell'ipercinetica mezz'ora finale. Epopea notturna livida e appassionate e paradigmatico neo-noir che proietta un genere hollywoodiano classico in una nuova dimensione contemporanea. Tra tante sequenze memorabili, impossibile non citare la sparatoria in discoteca e l'omicidio nel jazz club. Eccellente Tom Cruise nelle insolite vesti di villain. Presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Due nomination agli Oscar (Jamie Foxx, montaggio).

Maximal Interjector
Browser non supportato.