L'amore fugge
L'amour en fuite
1979
Mubi
Rai Play
Paese
Francia
Genere
Commedia
Durata
94 min.
Formato
Colore
Regista
François Truffaut
Attori
Jean-Pierre Léaud
Claude Jade
Marie-France Pisier
Dorothée Dani
Daniel Mesguich
Julien Bertheau
Jean-Pierre Ducos
Dopo aver pubblicato il proprio romanzo autobiografico, Antoine Doinel (Jean-Pierre Léaud) vive il divorzio dalla moglie Christine (Claude Jade) e una relazione con la commessa Sabine (Dorothée). Nel frattempo rivedrà Colette (Marie-France Pisier), un'ex fiamma del passato con la quale si confiderà.

Con L'amore fugge, Truffaut porta a compimento un'opera unica nella storia del cinema: cinque film girati nel corso di vent'anni, aventi come soggetto la crescita di uno stesso personaggio, sempre interpretato da Jean-Pierre Léaud. La particolarità di questo ultimo e quinto capitolo risiede nel carattere riepilogativo attraverso il quale l'autore francese inserisce nel corso della narrazione molti spezzoni di sequenze dei titoli precedenti (compresa l'indimenticabile corsa di Antoine adolescente che chiude I quattrocento colpi, del 1959), senza però pregiudicare la comprensione della nuova pellicola da parte del pubblico che avesse perso qualche tassello della storia di Doinel. Al contrario, questa precisa scelta ha il merito di collocare lo spettatore dentro il film, stimolando la sua parte più emozionale e malinconica. La struttura narrativa a mosaico funziona, seppur manchi a tratti la freschezza dei capitoli precedenti e alcuni passaggi possano risultare eccessivamente didascalici. Di delicata introspezione la canzone L'amour en fuite, interpretata da Alain Souchon, che ha la funzione di rimarcare che tutte le cose sono destinate a svanire e che il tempo sembra essere passato invano.
Maximal Interjector
Browser non supportato.