Bleeder
Bleeder
1999
Paese
Danimarca
Genere
Drammatico
Durata
98 min.
Formato
Colore
Regista
Nicolas Winding Refn
Attori
Kim Bodnia
Mads Mikkelsen
Rikke Louise Andersson
Liv Corfixen
Levino Jensen
Leo (Kim Bodnia) e Louise (Rikke Louise Andersson) sono una giovane coppia di Copenaghen. L'uomo è insoddisfatto della propria vita, e quando scopre che la compagna è incinta si lascia coinvolgere in una spirale di violenza che avrà conseguenze terribili. Il secondo film di Nicolas Winding Refn recupera quasi interamente il cast della sua opera d'esordio, Pusher – L'inizio (1996), rimanendo ancorato al sottobosco criminale di Copenaghen. Scopertamente cinefilo e citazionista (uno dei personaggi lavora in una videoteca, con tanto di immancabili richiami a titoli e registi di grido), Bleeder è – se possibile – ancora più cinetico e ipertrofico del film che lo ha preceduto. Il regista mescola stili e generi diversi tra loro (si passa dal pulp ultraviolento alla commedia, senza soluzione di continuità), ma è evidente come ancora non riesca ad amalgamarli in maniera compiuta ma solo compulsiva, lasciando una sgradevole sensazione di esercizio di stile e di divertissement vacuo e derivativo, innocuo e di sicuro non sgradevole, anche se vanamente masturbatorio. Il talento in ogni caso si intravedeva già, e di lì a breve sarebbe emerso davanti agli occhi di tutti in forme di sicuro più rilevanti.
Maximal Interjector
Browser non supportato.