Sydney
Hard Eight
1996
Paese
Usa
Generi
Drammatico, Gangster
Durata
102 min.
Formato
Colore
Regista
Paul Thomas Anderson
Attori
Philip Baker Hall
John C. Reilly
Gwyneth Paltrow
Samuel L. Jackson
Philip Seymour Hoffman
Sydney (Philip Baker Hall), anziano giocatore d'azzardo professionista, incontra John (John C. Reilly), ragazzo spiantato giunto a Reno, nel Nevada, per vincere i soldi necessari a organizzare il funerale della madre. Sydney prende John sotto la propria ala protettiva, lo trasforma in un asso del casinò, lo aiuta a conquistare la dolce e fragile cameriera Clementine (Gwyneth Paltrow), fronteggiando i ricatti dell'avido Jimmy (Samuel L. Jackson). Interessante ma discontinua opera prima per Paul Thomas Anderson, tanto ambiziosa quanto acerba. I richiami al cinema noir e alla poetica scorsesiana (in particolare al tema del rapporto tra colpa e espiazione) sono evidenti ma non appesantiscono eccessivamente un prodotto che, pur mostrando la propria natura derivativa, riesce a essere originale e mantenere un taglio personale. Molti dei topoi del cinema successivo di Anderson (il passato che inesorabilmente ci tormenta, padri putativi che compensano assenze e mancanze familiari, la descrizione mai compiacente di personaggi e ambienti sociali) fanno capolino già in quest'occasione, ma la narrazione è a tratti macchinosa e sul tutto aleggia un alone di irresolutezza. Il talento comunque c'è già e si vede, sia nella messa in scena che nella direzione degli attori (ottima la prova di Philip Baker Hall). Presentato con successo al Sundance Film Festival e in Un Certain Regard al Festival di Cannes: da noi inedito in sala.
Maximal Interjector
Browser non supportato.