Butch Cassidy
Butch Cassidy and Sundance Kid
1969
Paese
Usa
Genere
Western
Durata
110 min.
Formato
Colore
Regista
George Roy Hill
Attori
Paul Newman
Robert Redford
Katharine Ross
Strother Martin
Henry Jones
Nel Wyoming di fine Ottocento, i fuorilegge Butch Cassidy (Paul Newman) e Sundance Kid (Robert Redford) rapinano banche e treni insieme alla loro banda. Braccati da un gruppo di irriducibili sceriffi, Butch e Sundance decidono di rifugiarsi in Bolivia con la compagna di quest'ultimo, Etta (Katharine Ross), ma le loro disavventure non sono ancora finite. Rivisitazione romanzata delle autentiche imprese dei due banditi del West, è un capitolo imprescindibile del cinema della New Hollywood. Insieme all'altrettanto celebre La stangata (1973), che vedrà ancora insieme Newman e Redford, è l'opera maestra di George Roy Hill. Il regista partecipa al movimento revisionista del genere western portato avanti da colleghi come Sam Peckinpah, Arthur Penn o Robert Altman, ma lo fa a modo suo: rilegge l'epopea come una scanzonata avventura picaresca intrisa di umorismo e trasforma i due noti criminali in antieroi tragicomici, affascinanti, sovversivi. Si respira l'influenza della cultura sessantottina, ma il suo gioioso spirito anarchico venato di malinconia è senza età: si tratta probabilmente di una delle più belle storie d'amicizia virile che il grande schermo ci abbia mai regalato, in virtù di una coppia di attori magnificamente assortita e di un finale impossibile da dimenticare. Quattro gli Oscar vinti: miglior sceneggiatura originale (William Goldman), fotografia (Conrad L. Hall), colonna sonora (Burt Bacharach), canzone originale (Raindrops Keep Fallin' on My Head di Bacharach e Hal David, ballata pop meravigliosamente straniante in un contesto western). Il personaggio interpretato da Redford ha dato il nome al suo Sundance Institute e al Sundance Film Festival.
Maximal Interjector
Browser non supportato.