Il cammino della speranza
1950
Paese
Italia
Genere
Drammatico
Durata
100 min.
Formato
Bianco e Nero
Regista
Pietro Germi
Attori
Raf Vallone
Elena Varzi
Saro Urzì
Franco Navarra
Liliana Lattanzi
Mirella Ciotti
Saro Arcidiacono
Dopo la chiusura di una solfatara, un gruppo di minatori siciliani, capitanati da Saro Cammarata (Raf Vallone), decide di tentare la fortuna emigrando clandestinamente in Francia. Ingannati dal contrabbandiere Ciccio Ingaggiatore (Saro Urzì), i minatori e le loro famiglie vengono abbandonati a Roma, denunciati e intimati di rimpatriare. Ma la prospettiva di un ritorno alla più totale disperazione porta il gruppo a continuare il viaggio, pur tra mille difficoltà e incomprensioni. Partendo dagli stilemi tematici ed espressivi del neorealismo, Germi sviluppa un melodramma popolare e toccante, dimostrandosi abile nel tenere a freno il facile patetismo insito nella materia narrativa. Ne esce così un racconto sincero e partecipe in cui la buona fede, l'ingenuità e il desiderio di riscatto dei solfatari siciliani si scontrano con il cinismo di personaggi senza scrupoli e con una guerra per la sopravvivenza che mette i poveri l'uno contro l'altro. Una grande storia corale in cui alcuni personaggi finiscono per avere una rilevanza drammaturgica maggiore rispetto agli altri ma il vero protagonista è la collettività di disperati che attraversa l'Italia, subendo soprusi e inganni. Un'odissea di gruppo dal respiro epico e malinconico, in cui sono percepibili suggestioni da cinema western commistionate in maniera funzionale a un dramma morale ma mai moralistico. Il soggetto è ispirato al romanzo Cuori negli abissi di Nino Di Maria, mentre la sceneggiatura è stata scritta da Federico Fellini e Tullio Pinelli. Orso d'argento al Festival di Berlino.
Maximal Interjector
Browser non supportato.