Le due inglesi
Le deux Anglaises et le Continent
1971
Mubi
Paese
Francia
Generi
Drammatico, Sentimentale
Durata
132 min.
Formato
Colore
Regista
François Truffaut
Attori
Jean-Pierre Léaud
Kika Markham
Stacey Tendeter
Sylvia Marriott
Marie Mansart
Il francese Claude Roc (Jean-Pierre Léaud) s'innamora prima di Muriel (Stacey Tendeter) e poi, a seguito delle difficoltà della relazione con una ragazza dalla salute malferma, di sua sorella Anne (Kika Markham).

Tratto dall'omonimo romanzo di Henri-Pierre Roché, autore anche del testo da cui è stato tratto Jules et Jim (1962), Le due inglesi era stato etichettato come il film “maledetto” di Truffaut, ma negli anni ha acquisito una reputazione crescente, che ha dissolto quasi del tutto le incertezze iniziali di una ricezione non troppo convinta. Il regista francese fa propria con questa pellicola una mirabile riflessione sul tempo avente come chiave di volta la scoperta della sessualità, nella forma di un desiderio bloccato e di una rivelazione dolorosa. In profondità si combinano tragedia biblica (il peccato originale), tragedia greca (un figlio divorato dalla madre) e tragedia borghese (il condizionamento delle convenzioni sociali). Il suo fascino risiede soprattutto nella tensione dialettica, sofferta e senza sintesi, tra chiarezza e dissoluzione, tra comprensibilità e oscurità, tra ossessione (la trascrizione su carta, continua e reiterata) e distensione, caratteristiche che innalzano il livello percettivo e intellettivo dell'opera, basato su continui contrasti. Il modo in cui il passato puritano dialoga col presente della controcultura, ravvisando sia nel primo che nel secondo le radici di un sentimento e di una vitalità impossibili da sopprimere, lo rendono un film pulsante e ancora oggi pieno di densissime suggestioni. Meravigliosa la castissima fotografia di Néstor Almendros, che agisce in sottrazione sull'immagine e fa da valore aggiunto all'intera operazione.
Maximal Interjector
Browser non supportato.