My Son, My Son, What Have Ye Done
My Son, My Son, What Have Ye Done
2009
Paesi
Usa, Germania
Generi
Grottesco, Thriller, Drammatico
Durata
91 min.
Formato
Colore
Regista
Werner Herzog
Attori
Michael Shannon
Chloë Sevigny
Brad Dourif
Grace Zabriskie
Michael Peña
Udo Kier
Los Angeles. La polizia assedia una villetta: al suo interno, a quanto pare, un figlio disturbato (Michael Shannon) ha ucciso la propria madre (Grace Zabriskie) con una spada giapponese. Tuttavia, non tutto è come sembra. Proiettato alla Mostra di Venezia nell'anno in cui Werner Herzog presentò anche Il cattivo tenente – Ultima chiamata New Orleans (2009) e tratto da un fatto di cronaca nera realmente accaduto, My Son, My Son, What Have Ye Done è un finto thriller che presto vira al grottesco e a un cinema decisamente più teorico e autoriale. Oggetto cinematografico anomalo, difficilmente identificabile ma non privo di un certo ambiguo fascino, fonde le più classiche tematiche herzoghiane (il fascino per natura e animali, il folle solitario che vive fuori dalla società) con elementi meta-teatrali (la rappresentazione dell'Elettra di Sofocle fa da contrappunto a tutto il film) e bizzarrie oniriche (la sequenza con il nano) probabilmente riconducibili alla zampino di David Lynch, produttore della pellicola. Complesso, fin troppo ambizioso ma tuttavia suggestivo e ricco di sequenze di notevole spessore poetico, è un'opera che ha diviso e dividerà la critica. A ogni modo, forse, la migliore incursione di Herzog nel cinema di finzione dai tempi della collaborazione con Klaus Kinski. Cast in ottima forma, a partire dal protagonista Michael Shannon.
Maximal Interjector
Browser non supportato.