Pane, amore e fantasia
1953
Paese
Italia
Generi
Commedia, Sentimentale
Durata
93 min.
Formato
Bianco e Nero
Regista
Luigi Comencini
Attori
Vittorio De Sica
Gina Lollobrigida
Marisa Merlini
Tina Pica
Virgilio Riento
Roberto Risso
In un paesino dell'Appennino arriva il nuovo maresciallo dei Carabinieri, Antonio Carotenuto (Vittorio De Sica), il quale desta grande interesse nei cittadini. L'uomo è un donnaiolo incallito e, dopo aver provato a conquistare la bella Bersagliera (Gina Lollobrigida), decide di aiutare la donna a sistemarsi con il carabiniere Stelluti (Roberto Risso), di cui la ragazza è innamorata. Nel frattempo, il maresciallo si barcamena tra le attenzioni per la levatrice Annarella (Marisa Merlini) e la vita di paese. Luigi Comencini costruisce una delle commedie sentimentali di più grande successo popolare che, contribuendo a dare il via al cosiddetto “Neorealismo rosa”, racconta il mondo dell'Italia paesana nel secondo dopoguerra, lontana dalla vita cittadina e ancora profondamente genuina. La trama, basata sulla contrapposizione tra mentalità aperta e libertina di Carotenuto e le giornate in un paese ancora molto arretrato (ma vivace e curioso), è semplice ma efficace nel mostrare uno spaccato sociale in via di estinzione. Il regista si approccia con leggerezza e acume, riuscendo a trovare un bell'equilibrio tra i registri. I personaggi principali, a partire dal maresciallo e dalla Bersagliera, sono ben caratterizzati, grazie alle ruspanti interpretazioni di Gina Lollobrigida e Vittorio De Sica. Da segnalare Tina Pica (dalla celeberrima voce roca), una delle più iconiche caratteriste dell'epoca. Orso d'argento al Festival di Berlino.
Maximal Interjector
Browser non supportato.