Il mulino del Po
1949
Paese
Italia
Genere
Drammatico
Durata
97 min.
Formato
Bianco e Nero
Regista
Alberto Lattuada
Attori
Carla Del Poggio
Jacques Sernas
Mario Besesti
Isabella Riva
Nino Pavese
Giacomo Giuradei
Leda Gloria
Delta del Po, fine '800. Berta (Carla Del Poggio) e Orbino (Jacques Sernas) sono due giovani appartenenti a famiglie di contadini e prossimi alle nozze. A rovinare il clima festoso ci pensa un controllo statale della finanza mirato a smascherare eventuali imbrogli sull'utilizzo del mulino della famiglia di lei. La vicenda avrà conseguenze disastrose, incrinando poco alla volta l'armonia tra i due nuclei famigliari e assumendo caratteri sempre più tragici. Basato sul terzo volume dell'omonimo romanzo di Riccardo Bacchelli, uno dei film più significativi nel panorama italiano del dopoguerra, che si avvale della sapiente regia di Lattuada, ormai cineasta maturo. Non più timoroso di far emergere le emozioni forti né propenso a subordinare il carattere neorealista della propria opera a favore dei modelli narrativi statunitensi, il regista milanese si immerge con efficacia in uno spaccato tipicamente italiano di grande forza espressiva. Ottima ambientazione in esterni (nella provincia di Mantova), spiccato senso della progressione drammatica ed eccellenti interpretazioni. Lattuada è abilissimo ad amalgamare una vicenda individuale (il matrimonio dei giovani) alla più sociale protesta dei contadini, riuscendo così a mostrarci contemporaneamente il doppio volto di un popolo apparentemente unito e compatto ma in realtà molto egoista e individualista. Il Risorgimento diventa specchio della contemporaneità. Fotografia di Aldo Tonti.
Maximal Interjector
Browser non supportato.