Il signore delle formiche
2022
Paese
Italia
Genere
Drammatico
Durata
130 min.
Formato
Colore
Regista
Gianni Amelio
Attori
Luigi Lo Cascio
Elio Germano
Sara Serraiocco
Italia, fine anni Sessanta. Il drammaturgo e poeta Aldo Braibanti (Luigi Lo Cascio) viene condannano a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, cioè di aver sottomesso alla sua volontà, in senso fisico e psicologico, un suo studente e amico da poco maggiorenne (Leonardo Maltese). Il ragazzo, per volere della famiglia, viene rinchiuso in un ospedale psichiatrico e sottoposto a una serie di devastanti elettroshock, per “guarire” da ciò che gli è successo.

Due anni dopo Hammamet, Amelio torna a confrontarsi con la storia d’Italia, riportando alla luce un terribile fatto di cronaca che mostrava un paese all’epoca cresciuto soltanto da un punto di vista economico, ma ancora arretrato dal punto di vista morale. È una storia di discriminazione quella che racconta il regista, che punta in questo caso il dito non solo contro i tribunali e i giornali, ma anche contro l’istituzione famigliare, riuscendo su questi temi a proporre dei parallelismi con i giorni nostri. Potente sul versante politico, Il signore delle formiche è allo stesso tempo un ritratto intimo di un legame sentimentale fortissimo, un melodramma commovente capace di toccare corde emotive profondissime, soprattutto con l’approssimarsi della conclusione. La forza di questa pellicola – tra le migliori della carriera di Amelio – sta proprio in questo grande equilibrio tra riflessione pubblica e privata, individuale e collettiva, in cui la ricerca della verità è in mano soltanto a un giornalista che non vuole adeguarsi al pensiero comune. Attraverso un climax crescente e dialoghi scelti con cura, il film appassiona e scuote nel profondo, offrendo una serie di spunti di riflessione che non se ne vanno coi titoli di coda. Ottima prova di Luigi Lo Cascio, altrettanto efficace Elio Germano, ma una menzione speciale va alla straordinaria performance dell’esordiente Leonardo Maltese, soprattutto quando la cinepresa lo inquadra durante la sua testimonianza al processo. Presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2022. 
Maximal Interjector
Browser non supportato.