Il Casanova di Federico Fellini
1976
Paese
Italia
Genere
Drammatico
Durata
155 min.
Formato
Colore
Regista
Federico Fellini
Attori
Donald Sutherland
Tina Aumont
Maria Marquez
Olimpia Carlisi
Carmen Scarpitta
Cicely Browne
Chesty Morgan
Federico Fellini si immerge nel ‘700 e nella biografia romanzesca di una delle figure più carismatiche e rappresentative del secolo: il veneziano Giacomo Casanova (Donald Sutherland), seduttore impenitente per antonomasia, con ambizioni da letterato raffinato.

Cesare Garboli ha letto, in un bellissimo saggio di critica letteraria sul Dom Juan, il Don Giovanni come una figura paradossalmente omosessuale, vanesio e compiaciuto della natura dell'uomo come creatura sessuale e dunque di sé medesimo con una fedeltà e una convinzione quasi irreali. Così beato dalla propria immagine da non poter vedere l'altra (donna, amante, concubina) che di volta in volta gli sta davanti. Fellini sembra riprendere questa lettura: nella serializzazione continua e reiterata del coito, il suo Casanova diventa un'esaltazione putrida e fine a se stessa dell'uomo per l'uomo, preda di un automatismo privo di senso, senza direzione e senza meta. Non è un caso se, nell'agghiacciante e dolente epilogo, il seduttore finisce con l'amare una bambola, stretto a essa in un macabro girotondo simile all'ingranaggio di un carillon. Un tango d'amore circolare e struggente, impietoso nei riguardi della condizione degradata dell'amore nel mondo contemporaneo (l'orizzonte di una disperazione sintetica e onanistica è in tal senso un colpo di coda davvero acido, crudele come Fellini lo è di rado). Il Casanova felliniano, che nell'insieme è un film ipnotico e sfarzoso, dimostra che non si può parlare d'amore senza parlare di morte. Oscar per i costumi di Danilo Donati. Donald Sutherland è doppiato da Gigi Proietti.
Maximal Interjector
Browser non supportato.